Il Del Nera lotta, ma non ce la fa: Romeo Menti – Del Nera 1-0

Come all’andata, non è certo il risultato più giusto quello arrivato in casa della prima in classifica: un Del Nera motivato e rabbioso, mette all’angolo gli orvietani per la prima mezz’ora del primo tempo, concedendogli qualcosa solo qualche minuto prima del riposo. Dopo l’intervallo invece, la Romeo Menti alza la voce e comincia il forcing che la porterà a trovare il vantaggio al 75’. Nell’ultimo quarto d’ora, i padroni di casa riescono a gestire il vantaggio, arrivando vittoriosi al 94’, rendendo vana la grande prestazione della formazione di Mancini.

Per il Del Nera bastano cinquanta secondi per arrivare in area avversaria grazie al pallone intercettato da Costanzi e indirizzato a Laurenti, il quale da pochi passi colpisce male il pallone e manda alto. Al 6’il Del Nera torna pericolosamente avanti sempre con Laurenti sulla corsia di sinistra: l’attaccante sanliberatese si accentra in area e subisce un doppio sgambetto. Sul primo tentativo di atterramento, Laurenti rimane in piedi, ma al secondo rovina a terra. Inutili le proteste con il giovane direttore di gara, il quale a mente fredda si giustificherà dicendo: “era troppo presto per assegnare un rigore”.

Il Del Nera rimane comunque in avanti costringendo i padroni di casa a difendersi e a giocare esclusivamente in contropiede con rinvii lunghi verso il proprio attacco, cercando poi il confronto a tu per tu con i difensori ospiti, i quali rimangono sempre attenti sulle incursioni avversarie. Al 10’ gli ospiti guadagnano una punizione sulla corsia di sinistra che Grandoni indirizza in mezzo chiamando alla respinta la difesa del Menti. Sei minuti più tardi ci prova Pellini sempre da calcio piazzato a calciare la sfera in area, con Sabatini sul secondo palo che colpisce come può favorendo il recupero degli avversari.

La Romeo Menti prova a distendersi al 18’, ma il cross dalla linea di fondo termina direttamente fuori. Il Del Nera torna a spingere, ma i padroni di casa cominciano a trovarsi meglio in campo, riportando la situazione in perfetto equilibrio alla mezz’ora, quando gli stessi giocatori locali tentano diverse incursioni in area non andando oltre la conquista di un paio di calci d’angolo. Proprio su uno di questi, la formazione di Mancini riparte in contropiede sulla fascia destra con Mariani, il quale ai venti metri serve Laurenti in area, che invece di chiudere il triangolo, perde il pallone sul confronto col diretto avversario. Al 38’ arriva ancora una discesa del Menti con il cross teso dalla destra del n. 11 Giomarelli, con Sorato che esce in mezzo alla mischia e fa suo il pallone. Pericolo scampato anche al 44’ con una nuova cavalcata sul out di sinistra e il pallone al centro intercettato e spazzato da Aramini.

Nel secondo tempo, la squadra di mister Baldini entra in campo più convinta e al 47’ guadagna un corner dal quale viene servito il n. 9 Zammarchi, il cui tiro forte viene ben respinto da Sorato. Il portiere sanliberatese si supera due minuti più tardi grazie ad un tuffo felino per negare il gol al n. 3 Marco Franciaglia, arrivato in area nel tentativo di correggere di testa in rete un calcio di punizione dalla tre quarti calciata in area da Zammarchi. L’attaccante orvietano ci riprova qualche minuto più tardi, ma il suo tiro di prima intenzione dal limite termina alto.

La partita è comunque viva con il Del Nera che prova a calpestare l’area avversaria con il colpo di testa di Mariani in profondità per Laurenti, il cui tiro è fuori misura. Per gli ospiti però arriva al 56’ l’occasione più ghiotta grazie al pressing di Laurenti su un difensore avversario, il quale controlla male il pallone facendoselo rubare dal sanliberatese. A tu per tu con il portiere, Laurenti lo supera con un pallonetto, ma a salvare un gol praticamente fatto, arriva in extremis il n. 6 Cenerotti, che in acrobazia fa tornare a respirare il pubblico del Barbarella. La respinta viene intercettata comunque da Mariani, il cui tiro in area, dopo aver scartato il portiere, viene intercettato ancora da un difensore avversario.

Il momento di paura carica i giocatori di casa, i quali tornano ad attaccare al 59’ e guadagnare un paio di corner che comunque vedono solo la conclusione del n. 7 Fini fuori dallo specchio della porta. Un minuto più tardi mister Baldini sostituisce il n. 10 Ciuco con il n. 18 Santo e chiama i suoi all’assalto dell’area avversaria. L’attacco orvietano si rende pericoloso al 62’ con un lancio dal centrocampo a cercare Zammarchi: il pallone supera Sabatini, ma ai trenta metri arriva Sorato coi piedi in contrasto con il giocatore avversario a togliere le castagne dal fuoco. Due minuti dopo invece, l’attacco dei padroni di casa arriva fin dentro l’area, con un tiro da una decina di metri che Romagnoli intercetta e devia in angolo sulla linea corta dell'area.

La Romeo Menti torna a respirare lasciando al 71’ campo aperto a Laurenti, il quale dopo aver cavalcato la fascia destra, incrocia il tiro e conclude di poco al lato. Il Del Nera sostituisce poco dopo Pellini con Sebastiani e proprio in un momento di totale calma, mentre i padroni di casa gestivano la sfera sulla tre quarti sinistra del Del Nera, al 75’ arriva improvvisamente il tiro da trenta metri di Santo, con il pallone che assume una traiettoria diabolica e si infila alla sinistra di Sorato.

Nell’ultimo quarto d’ora, arriva quindi una girandola di cambi che spezzetta il gioco e permette ai padroni di casa, consapevoli di essere stati più fortunati che bravi fino a quel momento, di non rischiare più nulla e gestire il vantaggio. Unico episodio da segnalare, oltre un paio di deboli tentativi di contropiede degli ospiti, un’inutile entrata a gomito alto del n. 15 Keita su Sebastiani, la quale lo costringerà prima ad uscire dal campo per una ferita sulla fronte e poi a raggiungere l’ospedale di Orvieto in ambulanza. L’episodio, sfuggito al giovane signor Apuzzo, sarebbe dovuto essere stato punito con un cartellino che invece è rimasto ben custodito in tasca.

La sconfitta, terza consecutiva e ottava nel girone di ritorno, lascia il rimorso di una prestazione che non ha sicuramente fatto vedere i 35 punti di differenza tra le due squadre e che ha visto in campo uno dei miglior Del Nera della stagione. L’intensità vista oggi, dovrà essere ripetuta in queste ultime cinque giornate di campionato, in cui i sanliberatesi dovranno tornare uscire dalla dodicesima posizione in cui sono scivolati nella giornata odierna.

Questi tutti i risultati della 25^ Giornata:

GUARDEA - AMMETO 1-1
Marcatori: 5'pt Tittinelli (A), 7'st Golfieri (G)

LUGNANO IN TEVERINA - COLONIA 1-1
Marcatori: 6'pt Gelso (L), 16'st aut. Rini (C)

NUOVA ATTIGLIANESE - TODI 0-2
Marcatori: 45'pt Crocetti (T), 25'st aut. Di Livio (T)

OLIMPIA PANTALLA - SANGEMINI 1-0
Marcatori: 21'pst Marcacci (O)

PRO FICULLE - TIBER 3-3
Marcatori: 23'pt Bordacchini rig. (T), 25'pt Basili (P), 45'pt Coletti (T), 45'pt D'Aurelio (P), 30'st Cochi (P), 45'st Morelli (T)

REAL AVIGLIANO - VIA LARGA MARSCIANO 1-1
Marcatori: 34'pt Pagliaroli (R), 45'st Iori (V)

REAL S.ORSOLA - CASTELLO 3-1
Marcatori: 11'pt Paragnani (C), 32'pt, 3'st, 43'st Bruscolotti (R)

 

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Informativa Estesa