Un gol per parte : Pro Ficulle - Del Nera 1-1

Al comunale di Ficulle, la tredicesima giornata di campionato finisce con un gol per parte dopo una partita inverosimile e obiettivamente fuori dal comune. Dopo un primo tempo in relativa tranquillità dove sul campo le squadre si sono equivalse, nel secondo la formazione di casa ha trovato il vantaggio che il Del Nera ha annullato con il rigore di Proietti all'84’. In tutto questo, per dovere di cronaca, segnaliamo che il Ficulle è rimasto con sette uomini in campo per effetto di quattro espulsioni, le ultime tre avvenute nella parte finale del recupero, alle quali vanno sommate quelle avvenute ad altri due giocatori dalla panchina, ai due dirigenti accompagnatori e all’assistente della stessa squadra di casa.

La gara inizia con un sussulto degli ospiti che già al primo giro d’orologio si presentano in area avversaria con un cross diretto a Proietti, al quale viene impedito di saltare per l’intervento dubbio di un difensore locale. Il Ficulle si fa avanti al 3’ con il tiro da fuori del n. 7 Diego Pagnotta, il quale non inquadra lo specchio della porta. Tre minuti più tardi è Settimi a mettere due volte la palla in area: la prima viene intercettata da un difensore avversario, la seconda viene raccolta in presa dal portiere di casa Mollichella.

All’8’ primo cartellino della partita rifilato al n. 11 Savelli, per fallo su una  ripartenza di Mariani ai venti metri. Sul punto di battuta si presenta Grandoni, il cui tiro viene deviato dalla barriera in angolo. La formazione ospite rimane comunque in attacco e al 14’ è Raggi a crossare dalla destra e a trovare il prolungamento di testa di Proietti per Mariani, il quale però viene sorpreso dall'arbitro in posizione di fuorigioco.

Nel frattempo gli animi giallo rossi si scaldano nei confronti del direttore di gara, sul quale piovono proteste di ogni tipo e da ogni lato. La partita invece prosegue con un Del Nera che ha frenato l’intenzione di partire forte degli ospiti con la mancata segnatura di Proietti, il quale imbeccato al 23’ in area da un pallone sporcato dalla difesa di casa, a due passi dalla porta, calcia incredibilmente alle stelle. Cinque minuti più tardi è la Pro Ficulle a farsi pericolosa con una rapidissima ripartenza del n. 8 Massimiliano Pagnotta, il quale arrivato al limite prova il tiro con il pallone intercettato da Raggi e poi spazzato da Orazi.

Al 34’ scontro di gioco tra il portiere Mollichella, in uscita per un angolo di Grandoni, e un suo compagno di squadra, con l’estremo difensore locale che rimane a terra qualche minuto per ricevere le cure della panchina. Nel contempo il direttore di gara Paolo Garofoli della sezione di Perugia, viene letteralmente accerchiato da diversi giocatori locali, i quali in maniera tracotante e immodesta, facevano notare all’arbitro come la conduzione della partita non era affatto giusta.

Dopo qualche minuto di tranquillità e un finale di tempo dove comunque il Del Nera era in calo e la  Proficulle riassestata, al 40’ Massimiliano Pagnotta si incunea in area lasciandosi cadere troppo facilmente su un contrasto con un avversario: le proteste del pubblico di casa e dei giocatori in campo nei confronti del fischietto perugino appaiono effettivamente forse troppo accese.

I padroni di casa comunque sono in un buon momento e al 43’ riescono a sfondare sulla corsia di destra e a crossare sul lato opposto del campo, dove Diego Pagnotta incrocia di testa e con Piumetto ben piazzato ad allontanare il pericolo. Prima del riposo arriva l’ultimo assalto del primo tempo con il n. 9 Cochi, il quale si destreggia al limite e poi calcia con Sorato e Piumetto che in collaborazione si immolano per proteggere la propria porta.

La seconda frazione di gioco si apre con i padroni di casa subito in area ospite grazie ad una punizione laterale calciata bassa, dove si lancia Diego Pagnotta a ribadire in rete, comunque dopo il fischio dell’arbitro che aveva interrotto il gioco per una trattenuta. Dall'altra parte il Del Nera attacca sulla fascia sinistra con il pallone terminato all’altezza del dischetto tra i piedi di Proietti, il quale cincischia troppo invece di tirare, favorendo il recupero della difesa del Pro Ficulle.

La formazione di Valentino Baldini, costretto a guidare e incitare in maniera piuttosto appassionata la propria squadra dall'esterno, riesce a trovare al 52’ un ottimo spunto in ripartenza con Raggi che interviene con uno sgambetto per fermare la corsa del giocatore ficullese. Il direttore di gara ferma il gioco e mostra il giallo al difensore del Del Nera, graziandolo per un intervento che si può definire da arancione. Tre minuti più tardi però, il signor Garofoli non risparmia il rosso al secondo portiere seduto in panchina Marini, il quale è costretto a raggiungere anzitempo gli spogliatoi a causa delle sue reiterate proteste.

Al 59’ il Ficulle va in vantaggio con Diego Pagnotta, il quale da due passi riesce a spingere in rete un pallone crossato dalla destra e solo sporcato dalla difesa ospite, la quale ha favorito l’intervento sotto porta del giocatore di casa in un'azione fotocopia di quella di inizio secondo tempo. Il buon momento della squadra di casa quindi, viene premiato dalla rete arrivata al quarto d’ora della ripresa.

La partita diventa più nervosa, anche perché il Del Nera non ci sta a perdere. Il gioco, sicuramente più maschio, trova ancora l’intervento del fischietto perugino per dirimere un accenno di rissa di fronte alla panchina di Mancini, iniziata per un semplice fallo di gioco e una reazione forse troppo veemente di un giocatore ficullese nei confronti di Orazi, il quale finisce a terra dopo essere stato sfiorato da questi. Solo qualche minuto più tardi riesce a tornare la calma in campo e comunque dopo che l’arbitro aveva espulso il n. 5 Leonardi, lasciando quindi i giallo rossi in dieci, e il n. 14 Galletti dalla panchina.

Nel gioco vero sul campo è Mariani al 65’ a provarci da solo grazie ad un’ottima progressione che da centrocampo lo ha portato al tiro dal limite, questo rallentato da un tocco della difesa che ha favorito la presa di Mollichella. Intorno a metà del secondo tempo arrivano i primi cambi con la formazione di casa che sostituisce il n. 4 Sabatini con il n. 17 Andreoli. Per il Del Nera entrano in campo Ajazie e Pieri per Raggi e Pellini. Al 77’ poi, dopo che l’arbitro aveva cacciato anche un secondo dirigente ficullese dalla propria panchina, Mancini richiama Settimi e inserisce Testarella.

La situazione appare alquanto paradossale in merito alle decisioni del direttore di gara, il quale ha di fatto annullato la presenza della dirigenza locale in panchina, già orfana del proprio allenatore. Tutto ciò però non fa che aumentare l’ira dei giocatori rimasti in campo e del pubblico presente al comunale, i quali si sono scatenati ancora sull’arbitro quando all’84’ concede un generoso calcio di rigore al Del Nera per una trattenuta in area su Piumetto. Dagli undici metri, Proietti sceglie la soluzione più efficace, forte e centrale e il risultato diventa di 1-1.

Inutile dire che l’ambiente è diventato ancora più infuocato, con i locali che non hanno comunque mai pensato a cambiare atteggiamento nei confronti del direttore di gara, il quale a tre minuti dal novantesimo si vede costretto ad allontanare anche l’assistente incaricato dai ficullesi. La condotta anche dei giocatori in campo, non aiuta gli stessi nei sei minuti di recupero concessi, quando nel giro di due minuti, 90’ e 92’, Massimiliano Pagnotta riesce a prendere due gialli quasi consecutivi per altrettanti falli di gioco. La seconda espulsione ficullese genera una reazione esasperata dei giocatori di casa, i quali si gettano sul fischietto perugino, che a sua volta mostra il cartellino rosso anche al n. 2  Topo e al n. 7 Diego Pagnotta, riducendo la Pro Ficulle al numero minimo dei giocatori con cui si può giocare, ovvero sette.

Dopo aver ripreso la partita dopo una sospensione di circa quattro minuti, dal 96’ al 99’ il Del Nera ha praticamente giocato in undici contro sette, riuscendo a sprecare due occasioni in cui avrebbe potuto tentare il colpaccio, una con Pieri e una con Proietti, i cui tiri non hanno trovato la porta.

Tralasciando la direzione arbitrale, che senza dubbio ha condizionato la partita soprattutto nei minuti finali e ha trascinato la Pro Ficulle in una situazione scomoda, anche in virtù delle prossime gare, il risultato può comunque essere giusto, in quanto entrambe le formazioni si sono espresse bene sul campo e hanno  dimostrato che non c’è questa grossa differenza da chi occupa la terza posizione in classifica e chi è ai margini dei play out.

Con il punto importantissimo riportato a San Liberato, il Del Nera aggancia a quota 16 Ammeto e Lugnano, posizionandosi esattamente a metà classifica. Domenica prossima poi, all’Adelaide arriverà il Sangemini, il quale oggi è stato capace di fermare la capolista Tiber.

Questi tutti gli altri risultati della giornata:

CASTELLO - AMMETO 0-0

GUARDEA - TODI 0-2
Marcatori: 10'st, 20'st Cavalieri (T)

LUGNANO IN TEVERINA - REAL AVIGLIANO 0-1
Marcatori:  40'st Pistinciuc rig. (R)

OLIMPIA PANTALLA - VIA LARGA MARSCIANO 0-1
Marcatori: 15'st Calistroni (V)

REAL S.ORSOLA - COLONIA 2-1
Marcatori: 18'pt Manni (R), 25'pt Bruscolotti (C), 27'st Messineo (R)

ROMEO MENTI - NUOVA ATTIGLIANESE 6-2
Marcatori: 24'pt Nevi (N), 31'pt rig., 2'st Giomarelli (R), 32'pt Cochi (R), 36'pt Fini (R), 20'st Valeriani (N), 21'st Cochi (R), 42'st Palmieri (R)

SANGEMINI - TIBER 1-0
Marcatori: 30'st Isidori (S)

Per vedere le formazioni e i dettagli della partita, clicca qui >>DETTAGLI<<

post_ficulle_delnera.jpg