Recupero letale: Lugnano in Teverina - Del Nera 1-0

Il Del Nera torna da Lugnano con il rammarico di una partita persa al 94' e controllata fino a venti minuti dal triplice fischio. Un rigore negato nel primo minuto, tre occasioni nette da gol senza aver trovato il vantaggio, hanno rinvigorito i padroni di casa, i quali sono stati pericolosi solo nella seconda parte del secondo tempo, dopo l'entrata in campo del prodigio Tessicini, unico ad aver messo in soggezione la difesa ospite e capace di trovare il gol vittoria a tempo scaduto.

Al primo minuto il Del Nera si presenta già in area di rigore avversaria con Mariani, il quale dopo aver rubato il pallone ad un avversario ai trenta metri, si incunea verso la linea di fondo. Il centravanti sanliberatese  viene irregolarmente attaccato  da un  difensore avversario, il quale nel tentativo di sfilargli il pallone, lo colpisce e lo atterra. Il signor Servili, rimasto troppo indietro rispetto all'azione, probabilmente non riesce a vedere il fallo e non concede il netto penalty.

Il Lugnano reagisce all'8' guadagnando un calcio di punizione sulla tre quarti sinistra. Il pallone sul secondo palo viene appoggiato di nuovo sulla parte sinistra dell'area per poi essere servito rasoterra al n. 7 Trenta, il quale lo spinge in rete: il direttore di gara, stavolta ben piazzato, segnala il fuorigioco e annulla il gol, decisione avvalorata anche dalla mancate proteste dei giocatori di casa.

Il Del Nera si riaffaccia in avanti al 13' con Pellini il quale riesce ad allargare al limite dell'area corta per Mariani, il cui destro ad incrociare termina sul fondo. Tre minuti dopo ospiti vicini al vantaggio con Testarella, che dopo essere sceso nei pressi del vertice sinistro dell'area, triangola con Mariani: Testarella si ritrova a tu per tu con il n. 1 Saltimbanco, ma al sanliberatese manca la freddezza del bomber e da due passi tira addosso al portiere del Lugnano. La palla si impenna in area e successivamente viene colpita di testa da Proietti che indirizza alto.

Del Nera senza dubbio più in gara rispetto agli avversari, i quali non trovando soluzioni oltre i trenta metri ospiti, aumentano la propria irruenza nel gioco e colpendo malamente in sequenza Pellini e Mariani, condizionando il resto della partita all’attaccante sanliberatese, il quale rimarrà in campo per tutta la partita seppur dolorante.

Il cronometro arriva a segnare la mezz’ora con il Del Nera sempre ad avere in mano il pallino del gioco e con il Lugnano pronto a tentare solo ripartenze.  Al 35’ la formazione di Mancini torna in area con il cross basso di Pellini, ma a rimorchio non ci sono giocatori del Del Nera con la formazione di casa che recupera e che va a guadagnarsi un corner. Dalla bandierina arriva la sfera sul secondo palo, dove il n. 6 Turchetti la impatta spedendola alle stelle.

Prima del riposo, il Lugnano spezza il prolungato possesso palla ospite grazie ad un fortunato rimpallo sulla tre quarti sinistra con il n. 3 Piciucchi, il quale dal fondo mette il pallone al limite che il n. 9 Sensi devia in rovesciata verso la porta del Del Nera e che risulta essere un passaggio a Sorato, fino a quel momento spettatore non pagante.

La seconda frazione di gioco si apre con il Del Nera in avanti e con un corner guadagnato dopo pochi secondi. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Pieri mette in mezzo con la difesa che intercetta e respinge. La formazione ospite continua ad attaccare e al 48’ è Mariani a raccogliere un passaggio dalla bandierina, ma la sua conclusione sul secondo palo fallisce di poco il bersaglio.

Il forcing degli ospiti continua al 51’ con Proietti, il quale dopo aver rubato palla ad un avversario al vertice sinistro dell’area, conclude in porta, con Saltimbanco che smanaccia in angolo. Al 55’ si fa vedere il Lugnano con il solito Trenta, la cui doppia incursione nell’area di Sorato termina con due conclusioni che si spengono fuori dallo specchio della porta.

Le due formazioni cominciano a cambiare qualcosa: il Del Nera richiama Pieri e Ajazi e lascia spazio a Primavera e Grandoni; il Lugnano invece inserisce poco dopo i due Tessicini, Leonardo e Tommaso, con il primo che stravolgerà completamente la partita.

Intanto al 62’ Testarella riesce a mettere in area un bel cross tagliato che Proietti dal dischetto in tuffo e da solo, riesce solo a sfiorare di testa, mancando l’appuntamento con un meritato gol. Dall’altra parte, il Lugnano cambia totalmente gioco, affidandosi esclusivamente a lanci lunghi sull’imponente e giovane attaccante che la coppia Orazi-Piumetto riesce per il momento ad immobilizzare.

Al 66’ il Del Nera si alza con Grandoni che riesce a servire al limite Mariani, sulla cui conclusione si immola la difesa locale regalando la palla Settimi, il quale però calcia fuori. Dieci minuti dopo è il Lugnano a creare la sua prima occasione per passare in vantaggio con Tessicini che riesce a liberarsi sull’out di sinistra e a servire in area Trenta, il quale da posizione favorevole fallisce la conclusione in porta.

Il Del Nera non rimane a guardare e subito dopo, grazie al pressing di Proietti sul n. 2 Secondi, riesce a rubare palla ancora all’altezza del vertice sinistro e come qualche minuto prima, conclude forte verso la porta, con il portiere avversario che di nuovo si ripete salvandosi in angolo. I padroni di casa tornano a graffiare all’85’ con Gelso, il quale dalla distanza trova un tiro che accarezza la parte esterna della traversa.

La freschezza trovata nei quattro cambi effettuati da mister Suatoni, rispetto ad un Del Nera costretto ad una “panchina finta”, fa la differenza nei minuti finali, quando al 90’ Trenta, liberato ancora una volta davanti alla porta, ha la possibilità del KO che fallisce calciando maldestramente al lato e al 94’ quando un disimpegno azzardato della difesa ospite, favorisce il lancio il area per Leonardo Tessicini, il quale dopo aver messo il pallone a terra, si fa prima gioco di due avversari e poi supera di sinistro Sorato.

Arriva quindi una seconda e immeritata sconfitta per il Del Nera, contro una formazione sicuramente forte ma vincolata da un paio di ottime individualità e da una buona dose di fortuna. Innegabile che l’ultima mezz’ora di partita è stata di marca casalinga, ma anche che i restanti sessanta minuti il Lugnano li ha passati a difendersi.

Si ripartirà pertanto da quanto di buono è stato fatto in queste due ultime settimane, con la speranza che qualche infortunio cominci abbandonare i sanliberatesi e che dei trenta giocatori in rosa, domenica prossima si possa arrivare a contarne almeno diciotto disponibili e pronti a scendere in campo.

Questi tutti i risultati della 7^ Giornata:

GUARDEA - SANGEMINI 0-0

NUOVA ATTIGLIANESE - VIA LARGA MARSCIANO 1-0 Marcatori: 44'st Cianchi (N)

OLIMPIA PANTALLA - CASTELLO 0-4 Marcatori: 33'pt Massarelli (C), 38'pt Tomassini (C), 45'pt Ricci (C), 45'st Ardizio (C)

REAL AVIGLIANO - COLONIA 2-0 Marcatori:  12'pt rig., 40'st Pistinciuc (R)

REAL S.ORSOLA - PRO FICULLE 1-2 Marcatori: 5'pt Messineo (R), 5'st Basili (P), 35'st Pagnotta M. (P)

ROMEO MENTI - AMMETO 3-0 Marcatori: 37'pt Zammarchi rig. (R), 20'st Cochi (R), 15'st Tatta (R)

TODI - TIBER 0-1 Marcatori: 2'pt Marrano (Ti)

Per vedere le formazioni e i dettagli della partita, clicca qui >>DETTAGLI<<

post_lugnano_delnera.png

 

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Informativa Estesa