Il recupero fa lo sgambetto ai sanliberatesi : Del Nera - Guardea 2-2

Ottima prova del Del Nera contro la pretendente al titolo Guardea, rosso blu che conquistano per il rotto della cuffia la qualificazione alla fase successiva del torneo, sul quale potevano contare i sanliberatesi fino a due minuti dal termine. Il pareggio di 1-1 tra Lugnano e Attigliano infatti, avrebbe visto al novantesimo Del Nera e Guardea a quota 6 punti, ma in virtù del risultato che stava maturando, la differenza reti avrebbe favorito il Del Nera.

I padroni di casa partono in maniera egregia e al 3' trovano già il vantaggio grazie a Proietti, lesto in un batti e ribatti ad insaccare il cross basso dalla destra di Romagnoli. Gli ospiti trovano la loro prima uscita al 6', ma una mischia in area viene risolta al lato dall'attacco degli uomini di Avola. La formazione di casa è però inarrestabile e per merito di Testarella, che ruba all'11' il pallone al n. 7 Giusti all'altezza del centrocampo cavalcando di gran passo la fascia sinistra, trova il raddoppio: sul suo cross rasoterra in area, si avventano in scivolata sia Proietti che il n. 6 Bordacchini, con il difensore del Guardea che tocca per ultimo spingendo la sfera alle spalle del proprio portiere.

Il Guardea appare stordito dal doppio vantaggio dei padroni di casa, probabilmente per averli sottovalutati e timidamente si riaffaccia nella metà campo del Del Nera, prima al 15' con una punizione vicino al vertice destro che il n. 10 Sensini indirizza al lato e poi cinque minuti più tardi sempre con il fantasista di Guardea che si destreggia in area e poi subisce un entrata in area che il signor Rushani giudica regolare.

Gli uomini di Mancini rimangono comunque attenti, con la partita che si sviluppa soprattutto a centrocampo e con gli ospiti che non trovano varchi per mettere in difficoltà il la compagine di casa, costringendo Sensini a provare al 30' la soluzione dalla distanza, con il pallone che debole sfila sul fondo. Di contro il Del Nera riesce a trovare al 33' la profondità con Laurenti, il quale diretto a rete viene trattenuto per la maglia da Bordacchini.

A cinque minuti dall'intervallo, il Guardea riesce a calpestare l'area di casa grazie ad un corner dalla sinistra, con il pallone che viene conquistato dal n. 7 Giusti, il quale nel tentativo di dribblare Proietti, viene sgambettato dallo stesso attaccante sanliberatese. Il signor Rushani senza alcun dubbio, indica il dischetto sul quale si presenta Sensini. Il mancino del n. 10 del Guardea è potente ma basso e poco angolato, tanto che Bernardi riesce a respingere con la difesa di casa che si rifugia in angolo.

Dopo il riposo, gli ospiti operano le prime due sostituzioni della giornata e al 48' arrivano in porta sempre con Sensini, la cui punizione dal lato corto dell'area, viene controllata senza problemi da Bernardi. Il Del Nera rimane schiacciato nella propria metà campo in virtù della foga agonistica messa in campo al rientro dagli spogliatoi dal Guardea, spinto dalla voglia di pareggiare i conti, ma di fatto gli ospiti non sono mai pericolosi se non con un altro calcio di punizione ancora facile preda del portiere sanliberatese.

Al 70' il signor Rushani allontana con il rosso dalla panchina il n. 4 Ranchino, appena sostituito per qualche parola di troppo. Fino al 75' la squadra di casa, seppur stanca, sembra tenere bene il ritmo, limitando ai rosso blu giocare oltre i sedici metri: gli unici sbocchi degli ospiti arrivano solo da calci piazzati, come a dieci dal termine, quando il cross dalla destra il n. 18 Luzi, che aveva ricevuto da una punizione sulla tre quarti, mette in mezzo un pallone che pericolosamente attraversa tutta l'area trovando defilato sulla sinistra il n. 16 Santo, il quale da pochi metri spara alto.

Il Del Nera, nonostante i cambi degli ultimi minuti, non riesce a risollevarsi, con il Guardea che nel giro di due minuti, 93' e 94' trova il pareggio. Il primo gol è di Bordacchini che recupera il pallone dopo una respinta della linea arretrata del Del Nera e da fuori trafigge Bernardi. Il secondo trova la formazione di Mancini bloccata su un altro calcio da fermo indirizzato in area, con il n. 3 Saccomanni pronto a ribadire in rete un'altra respinta corta della difesa. Con il pareggio ottenuto nei minuti di recupero, il Guardea sale a quota 7 punti, conquistando quindi il passaggio del turno.

Per il Del Nera si conclude un torneo non iniziato benissimo, ma sicuramente andato in crescendo considerando anche il confronto odierno con una formazione attrezzata e con nelle gambe dieci giorni in più di preparazione rispetto ai sanliberatesi. Quanto visto in campo, compreso l'agonismo e il carattere, è un chiaro segno che il Del Nera c'è, ed è pronto a disputare un campionato a viso aperto e chi con presunzione pensa di incontrare la cenerentola del campionato, è ora che cominci a rivalutare la propria opinione.

Per vedere le formazioni e i dettagli della partita, clicca qui >>DETTAGLI<<

 post_delnera_guardea_coppa.png