Il Del Nera cala il poker e resta in Prima: Del Nera – Arrone 4-0

L’atmosfera non era quella di una classica partita di calcio. Un sabato difficile, notizie che rimbalzavano da tutte le parti e poi la triste verità. Inutile cercare di capire, pensare a cosa sarebbe stato meglio fare, niente sembra giusto in certi momenti. E’ stato un peso grande scendere in campo. Farlo senza Diego, farlo senza il supporto di Valeriano che spesso è stato con noi. Un Amico e un appassionato di calcio, un uomo che oggi ci ha aiutati dall’alto a raggiungere un obiettivo che a Dicembre sembrava un miracolo. A te dedichiamo questa vittoria, questa impresa, questa salvezza.

Il Del Nera parte con il favore del pronostico e con due risultati utili su tre: ai sanliberatesi basterebbe infatti un pareggio dopo i tempi supplementari per festeggiare la salvezza. Ma non è possibile giocare per il pareggio, si parte per vincere, uniti oggi più di ogni altra giornata di campionato. Bastano cinque minuti per trovare il vantaggio di Paris per poi andare al riposo con il raddoppio di Anetrelli. Nella seconda frazione di gioco Laurenti riesce a colpire a metà tempo e nel recupero Mariani cala il poker con uno splendido colpo di tacco che fa segnare il suo personalissimo duecentesimo gol in carriera.

Dopo pochi minuti di studio, la formazione di casa trova il vantaggio al 5’ grazie a Paris, il quale dopo aver raccolto il pallone ribattuto dalla difesa sulla linea dei sedici metri a chiusura della conclusione di Mariani, con il mancino fulmina il n. 1 Liti, non perfetto a leggere la traiettoria del pallone. Al quarto d’ora sempre Paris, indirizza in area una punizione dalla destra, con la barriera che prolunga sul secondo palo per Mariani, il quale ben piazzato si coordina ma indirizza al lato.

L’Arrone si fa vedere al 19’ con il n. 11 Galliccia che taglia il campo in diagonale per il n. 7 Rizzi, ma Sorato fa buona guardia e lo anticipa senza problemi. Il Del Nera torna subito a pungere dall’out di sinistra grazie ad una rimessa laterale di Romagnoli che serve sulla linea dei sedici metri Laurenti, il quale prima fa scorrere il pallone e poi lo calcia rasoterra facendo la barba al palo.

Gli ospiti non rimangono a guardare e nel giro di due minuti si divorano due gol. Il primo al 25’ dopo un corner sul secondo palo e il tiro del n. 4 Pellini da posizione defilata che coglie in pieno Rizzi a terra sulla linea di porta, al 27’ invece, il cross basso dalla destra, dopo aver attraversato pericolosamente tutta l’area, non viene corretto in rete ancora da Rizzi, il quale perde l'attimo buono per la conclusione a porta spalancata.

Subìto il ritorno dell’Arrone, i sanliberatesi tornano ad attaccare con una punizione dalla tre quarti destra che Settimi calibra sulla linea corta dell’area opposta per Paris, il quale cerca il filtrante rasoterra in area prontamente allontanato dalla difesa ospite. Il raddoppio però sembra nell’aria e avviene al 37’ con Anetrelli, il quale approfitta della respinta corta di Liti sulla conclusione di Mariani, per portare il Del Nera sul 2-0.

Grazie al doppio vantaggio, il Del Nera cerca di gestire per arrivare al riposo in tranquillità, mentre l’Arrone si allunga col tentativo di rimediare al grave passivo. La formazione di casa riesce sempre a capire le intenzioni degli avversari e prima di rientrare negli spogliatoi senza particolari pericoli, arriva prima il contropiede di Settimi, che sciupa tutto con un cross in area senza destinatari, poi i tiri in successione dal limite di Mariani e Laurenti, ai quali pone rimedio la linea arretrata ospite.

Nel secondo tempo, l’Arrone torna in campo sicuramente arrembante e nel primo quarto d’ora della ripresa, affronta la formazione di Daniele Mancini senza remore, impegnando il Del Nera a faticosi recuperi difensivi che comunque non creano pericoli alla porta di Sorato. Il Del Nera però è in giornata di grazia e rapidamente al 69’ riesce a recuperare il pallone con Paris, il quale dalla sinistra buca la difesa avversaria con il cross a mezz’altezza per Laurenti, il quale tutto solo infila per la terza volta Liti. Capitan Laurenti, dedica subito la segnatura all’amico Valeriano, mostrando la maglietta con il suo nome sotto a quella di gioco.

Colpito e quasi del tutto affondato, l’Arrone rimane comunque in cerca del gol che possa riaprire le speranze, ma i tentativi di affondo si trasformano in ripartenze dei padroni di casa, come al 77’, quando Settimi riparte dalla destra innescando Mariani, il cui cross al centro per Laurenti è perfetto, a differenza del colpo di testa del n. 7 del Del Nera che non inquadra la porta.

Gli ospiti comunque non mollano e all’83’ trovano una giocata veloce sulla fascia destra che taglia fuori la difesa di casa con il pallone indirizzato orizzontalmente in area per Rizzi, il quale a botta sicura spara in porta, con Sorato che riesce a respingere con i piedi. Dall’altro lato Mariani fa le prove per il suo duecentesimo gol, fallendolo all’85', dopo un pallone pennellato da Paris e il colpo di testa da dimenticare del bomber sanliberatese.

L’Arrone oramai stremato, al 92’ commette anche l’ingenuità di farsi espellere il n. 9 Martini, la cui entrata da dietro nei confronti di Faveri a centrocampo, appare pericolosa quanto inutile. Infine, al terzo dei cinque minuti di recupero, arriva la ciliegina sulla torta con Fabiani che serve sulla sinistra Testarella, il cui ottimo cross in area viene gestito da Mariani, il quale di tacco imprime alla sfera una traiettoria balisticamente impossibile, facendola terminare in rete alla destra del portiere ospite, segnando il definitivo 4-0.

La gioia per quel traguardo così lontanto, unita a quella strana atmosfera per il dolore di Diego Galeotti per la scomparsa del fratello, non può che fare uscire qualche lacrima. Non si festeggia, ma si ricorda Valeriano dedicandogli la vittoria sotto il semplice striscione appeso all’Adelaide.

Ora l’Arrone ospiterà nella finale play out l’Alviano, caduto con lo stesso risultato sul campo del Lugnano. Per i play off, sorpresa AMC 98 che batte dopo i tempi supplementari il Quattro Castelli Valnerina, mentre la Superga strapazza per 3-0 la BM8 e se la vedrà domenica prossima con gli acquaspartani.

Questi i dettagli delle quattro partite:

PLAY OFF

4 CASTELLI VALNERINA  - AMC 98: 1-2 dts Marcatori: 5'pt Fogliani (C), 14'pt Manni (A), 4'pts (Terzino (A)

BM8 SPOLETO - SUPERGA 48: 0-3 Marcatori: 3'pt GramaccionI (S), 43'pt Virigli (S), 3'st Artan Gjata (S)

PLAY OUT

LUGNANO IN TEVERINA - GS ALVIANO: 4-0 Marcatori: Ruco (L), Tessicini Leonardo 2, Di Nicola (L)

DEL NERA ARRONE: 4-0 Marcatori:5'pt Paris (D), 37'pt Anetrelli (D), 24'st Laurenti (D), 48'st Mariani (D)

Per vedere le formazioni e idettagli della partita, clicca qui: DETTAGLI

Per vedere la galleria fotografica, clicca qui: GALLERIA

Video completo della partita:
 

post_delnera_arrone_po.jpg

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Informativa Estesa