26^ Giornata: Guardea – Del Nera

Nuova e insidiosa trasferta per la formazione di Daniele Mancini: il Del Nera nella prossima giornata, affronterà il Guardea, compagine guidata dall’ex Umberto Paviglianiti, che nel corso del campionato, partito con l’obiettivo di una “salvezza tranquilla”, oggi si trova a due passi dal guadagnare i play off.

Proprio per le posizioni in classifica delle due squadre, con il Del Nera impegnato nel miracolo salvezza e con i rosso blu intenzionati a conquistare una posizione non programmata, la partita darà sicuramente luogo ad emozioni che potrebbero ridisegnare la graduatoria, in virtù anche degli altri importanti scontri previsti in questo week-end.

Il Guardea, nel corso del proprio cammino, ha mantenuto dalla seconda metà del girone di andata, quasi sempre la quinta posizione, ultima disponibile per i play off, oscillando al massimo tra il quarto e il sesto gradino della graduatoria. In attesa del recupero tra AMC 98 e Quattro Castelli Valnerina, rispettivamente collocati a -1 e +2 dal Guardea, la formazione di Paviglianiti punta alla vittoria proprio per non essere distaccata dagli uomini della Valnerina e non essere superata dagli acquaspartani.

I 39 punti fino ad ora accumulati derivano da 11 vittorie, 6 pareggi e 8 sconfitte. Tra le affermazioni più importanti del Guardea, risaltano i trionfi nel girone di andata con AMC 98 e in campo avverso nella seconda parte del campionato con Norcia, Colonia e Arrone. Dalla classifica balza agli occhi però come la formazione guardeese abbia interrotto più volte il suo cammino tra le mura amiche: difatti 5 delle 8 sconfitte totali, sono avvenute al comunale di Guardea rispettivamente per merito di Norcia e Terni Est nella prima parte del campionato e Quattro Castelli Valnerina, Real Avigliano e Amerina nel girone di ritorno. Inoltre in casa, il Guardea è stato fermato sul pareggio da Superga e Lugnano in Teverina.

Per quanto riguarda la differenza reti, la compagine di mister Paviglianiti è un minimo sotto la media rispetto alle altre formazioni di alta classifica, soprattutto per i gol segnati che sono 40; i 32 subiti invece rispecchiano le squadre che occupano la classifica dalla terza alla settima posizione. Il  suo miglior marcatore è Simone Sensini, il quale conta ben 12 gol in campionato. Le segnature però molto spesso, sono state realizzate anche da centrocampisti che falliscono raramente gli inserimenti in area.

Nella partita di andata, il Guardea si impose per 2-1 sul Del Nera. Il risultato, condizionato da evidenti errori arbitrali da entrambi i lati, vide la formazione rosso blu padroneggiare nel corso del primo tempo, che comunque terminò a reti inviolate. Nella seconda frazione di gioco, gli ospiti trovarono il vantaggio al 69’ nel miglior momento del Del Nera, sanliberatesi che poi riuscirono a ristabilire il pari sette minuti più tardi grazie ad un calcio di rigore. Il Guardea però, a differenza del primo tempo dove non era riuscito a concretizzare almeno tre palle gol importanti, nel corso dell’85’ minuto in seguito alla seconda azione in area del Del Nera, riuscì a trovare il gol vittoria, dopo una partita in cui il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto.

Il Del Nera uscì piegato da quella partita in cui si contavano 6 sconfitte su 11 partite giocate, cadendo al 15° posto in classifica, posizione smossa solo la settimana scorsa grazie al pareggio con la Superga e ai 10 punti recuperati all’Alviano nel corso della seconda parte della stagione. Per quanto riguarda il girone di ritorno, il Del Nera continua a confermarsi una tra le prime cinque migliori formazioni, dopo aver totalizzato 16 punti grazie a 4 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Il Guardea non è stato comunque da meno con i suoi 14 punti derivanti da 4 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Prendendo in considerazione ancora solo la seconda parte della stagione, il Del Nera ha segnato 10 reti e ne ha subite 7, mentre il Guardea ne ha fatte 17 e subite 14.

Quanto fin qui esposto, lascia presupporre quindi una partita dall’esito incerto e che difficilmente vedrà prevaricare una formazione rispetto all’altra. Le assenze in casa Del Nera, con le quali oramai i sanliberatesi vivono da inizio stagione, oggi dovute soprattutto ad un utilizzo scellerato dei cartellini gialli della partita scorsa contro la Superga e agli impegni personali di diversi giocatori, vedranno una formazione decisamente rimaneggiata, ma allo stesso tempo darà modo ai ragazzi meno utilizzati di poter dimostrare il proprio valore, seppur nelle gambe hanno meno minuti rispetto a tanti compagni. La gara sarà diretta dal signor Federico Pecoro della sezione di Terni, il quale darà il via al comunale di Guardea alle ore 15.00 di domenica 25 Marzo. Rinnoviamo l’invito a partecipare a tutti i nostri sostenitori e come sempre FORZA DEL NERA.

pre_guardea_delnera.jpg