Primo round agli spoletini: M8 - Del Nera 1-0

Seconda trasferta poco felice per la compagine sanliberatese, la quale torna con una sconfitta di misura dal Flaminio di Spoleto nella partita di andata della semifinale di Coppa Primavera. Passivo maturato nel primo tempo ad opera di un M8 ben messo in campo e rapido nelle combinazioni di gioco, certamente anche favorito dal proprio terreno di gioco in sintetico e da un arbitraggio a dir poco disastroso.

Il Del Nera comunque non ha sfigurato, muovendosi meglio soprattutto nel secondo tempo e neutralizzando con Scanni un calcio di rigore. Sul finale di partita poi, ha sciupato una ghiotta occasione per raggiungere il pareggio, impegnando più volte il portiere spoletino. La direzione di gara tutt’altro che equa, in ogni caso, non ha aiutato i sanliberatesi, al quale non è stato concesso un calcio di rigore sicuramente più limpido di quello fischiato per l’M8.

Per i primi dieci minuti della partita, entrambe le formazioni non sono state capaci di sfondare le linee difensive opposte. Ad esordire in area avversaria è l'M8 all'11', la quale recupera il pallone in seguito ad un errore della retroguardia bianco celeste e arriva al tiro debole dal limite che si spegne sul fondo. Il Del Nera si mantiene alto portando la linea di difesa sul cerchio di centrocampo; l'M8 prova incursioni con lanci dalle retrovie, ma il reparto avanzato di casa cade assiduamente nel fuorigioco messo in atto dalla linea di difesa ospite.

Le due formazioni, dopo essersi studiate per un buon quarto d’ora, cominciano a sviluppare gioco che porta a rapidi capovolgimenti di fronte in cui comunque nessuna delle due compagini riesce a sfondare gli ultimi venti metri avversari. Al 20’ il signor Agrò lascia intendere di non essere in serata, non segnalando una netta posizione di fuorigioco del n. 9 Bajamaj che per bravura della difesa ospite viene bloccato prima del suo tentativo di entrare in area.

La prima azione da gol arriva solo al 29’ con l’incursione laterale del n. 11 Tooka, il quale riesce ad arrivare fino alla linea di fondo per poi offrire in area un pallone rasoterra che nessun compagno riesce ad indirizzare verso la porta di Scanni. Dopo soli quattro minuti, lo stesso centravanti spoletino, lanciato dalla sua difesa, torna a guidare una veloce ripartenza centrale: questa volta dal limite, Tooka mira direttamente in porta con Scanni che si allunga a deviare il pallone sul palo alla sua destra senza però impedire alla sfera di rimbalzare oltre la linea di porta dopo aver colpito il legno interno.

Il vantaggio galvanizza i padroni di casa i quali tornano al 39’ a pungere la difesa ospite con un’azione personale di Bajamaj, la cui conclusione dal limite viene resa inefficace dalla parata in tuffo di Scanni. Prima dello scadere della prima frazione di gioco, avvenuto tra l’altro con 30 secondi di anticipo rispetto al 45’, il Del Nera riesce ad essere pericoloso con l’incursione di Romagnoli e l’assist per Pellicelli, quest’ultimo atterrato fallosamente al limite. Boccoli calcia potente, ma la barriera spoletina devia in angolo.

Nonostante un finale di primo tempo passato dai giocatori bianco celesti negli ultimi metri dell’M8, oltre la punizione non riescono a trovare altre conclusioni, arrivando al riposo in svantaggio per 1-0

L’intervallo, che il direttore di gara ha fatto durare solo 9 minuti, rigenera il Del Nera, il quale prova da subito ad imporsi sugli avversari: l'avanzamento di tutta la formazione verso l’area avversaria, porta l’M8 al 49' a far partire un rapido contropiede in favore del n. 10 Marceddu. Il giocatore in netta posizione di fuorigioco clamorosamente non ravvisata dal direttore di gara, riesce ad avanzare fino al limite dell’area piccola e calciare in porta. L’estremo difensore sanliberatese non si fa sorprendere, dando immediatamente il via ad una nuova azione per gli ospiti, i quali arrivano al limite trovando la conclusione di Boccoli ben controllata dal portiere spoletino Cagnazzo.

Mancini e Petrarca optano al 52’ per il primo cambio, richiamando in panchina Caripoti per far posto a Gallo. Il nuovo entrato, sicuramente con caratteristiche più avanzate, viene subito lanciato sulla corsia di destra e fermato fallosamente dal n. 3 Ferroni, prendendosi il giallo. Subito dopo anche mister Roberto Rossi chiama la sostituzione: esce dal campo il n. 7 Lattanzi ed entra il n. 17 Sivori.

Il Del Nera non demorde e dopo aver fatto suo il primo quarto d’ora della seconda frazione di gioco e aver sostituito anche Pellicelli con La Penna, torna al 68’ a farsi sentire in area avversaria. Con la difesa schierata ma confusionaria, gli spoletini permettono il controllo e il tiro in acrobazia a Tirafili dal limite, il quale impegna Cagnazzo alla parata in tuffo.

Senza dubbio dal campo si avverte un po’ di nervosismo che il direttore di gara dapprima cerca di sedare con un’ammonizione gratuita a Lionetto, poi aizza concedendo un calcio di rigore assolutamente dubbio all’M8 al 68': l’azione veloce in ripartenza di Tooka, porta l’attaccante spoletino ad imbucarsi tra le linee e confrontarsi con Petrarca sulla riga dei sedici metri, con il difensore bianco celeste che cerca di agganciare una palla a poco più di un metro di altezza prima che questa finisca nelle disponibilità del giocatore dell’M8. L’attaccante invece, abbassa la testa verso il pallone nel tentativo di allungarsela in avanti, inducendo così il signor Agrò, fermo a circa trenta metri dall’azione, a concedere il penalty. Dal dischetto, Bajamaj indirizza bene il pallone, ma Scanni è sicuramente più bravo ad intuire la traiettoria e a respingere in angolo il pericolo. Dalla bandierina, l’M8 trova un cross in area che attraversa tutta l’area senza trovare alcun giocatore di casa pronto alla conclusione.

Intanto si accendono ancor di più gli animi, relativamente alla direzione arbitrale tracotante del signor Agrò, il quale oltre a perdere la capacità di giudizio nel dirigere la gara, mostra cartellini solo ai giocatori bianco celesti. Il comportamento mantenuto dall’arbitro, fa infuriare anche i dirigenti del Del Nera, i quali uno dopo l’altro vengono allontanati dal campo. Nello specifico, dopo l’ingresso in campo anche di Galeotti al posto di Anetrelli, verranno ammoniti Lionetto, Tirafili e Gallo.

Nonostante i tentativi del direttore di gara di ammanettare il gioco del Del Nera, il quale stava prevalendo su quello di un’M8 visibilmente in via di spegnimento, la squadra di San Liberato riesce ad avere maggior possesso palla e a costringere gli avversari a ripiegarsi nella propria metà campo più volte nell’ultimo quarto d’ora disponibile.

In questi frangenti però, all’83’ La Penna sciupa la più nitida occasione da gol capitata gli ospiti, indirizzando alto l’assist di un compagno che lo aveva liberato al limite con la porta spalancata, poi all’86’, Romagnoli in area viene visibilmente spintonato da un avversario che tentava il recupero del pallone: naturalmente il direttore di gara non è intervenuto.

All’89’, dopo l’uscita dal campo per infortunio del n. 8 spoletino Lilli, Boccoli da venticinque metri impegna con una rasoiata su punizione l’estremo difensore Cagnazzo, costretto a distendersi fino a fil di palo per togliere il pallone dalla propria porta.

Per finire, l’ultima perla del direttore di gara, è stata quella di assegnare giustamente cinque minuti di recupero e poi aver ufficializzato la fine della partita con il triplice fischio dopo soli 3 minuti e 50 secondi di recupero.

La partita è stata quindi molto viva e intensa, giocata a buoni ritmi e che lascia il risultato del passaggio in sospeso fino alla fine della gara di ritorno. Il passivo di un gol, costringerà la squadra di Mancini e Petrarca a cercare la vittoria nella gara di ritorno così da tentare l’assalto alla finale. Un piede già in finale lo ha invece il Fratticciola Selvatica, il quale ieri sera ha battuto sul proprio campo senza grosse difficoltà l’Atletico Sant’Angelo, umiliandolo con un secco 4-0.

Le gare di ritorno per entrambe le semifinali, sono previste dal comunicato ufficiale per il giorno 29 Marzo alle ore 15.15. Ci sarà comunque la possibilità di posticipare l’orario di gioco in base alle esigenze delle squadre impegnate in queste partite.

Per vedere la formazione e i dettagli della partita, clicca qui >>DETTAGLI<<

template_dopopartita_m8_delnera.jpg