Il sogno promozione continua: Sangemini – Del Nera 0-2

Ci sono voluti 120 minuti prima di gioire per il passaggio del turno di questa prima fase dei play-off, grazie ad una vittoria meritata sul campo del Sangemini e dopo un campionato vissuto da protagonisti. L’incontro con la squadra di Malagoli era considerato senza dubbio difficile, alla pari delle altre squadre di alta classifica che hanno visto già la promozione in prima categoria, ma le partite non si vincono a caso ed è indubbio che oggi ha trionfato la squadra più forte.

Nei primi cinque minuti di gioco, la tensione sul terreno del San Lorenzo è tanta, la posta in palio è importante e vale tutti i sacrifici di un anno; il minimo sbaglio sarebbe fatale, soprattutto per il Del Nera, obbligato a vincere per accedere agli ultimi quattro posti rimasti a disposizione per la prima categoria, i quali saranno combattuti dalla prossima settimana da ben sette squadre: quattro uscite dai play off di seconda e tre dai play out di prima.

Al 6’ è il Del Nera ad avere la prima chance con la punizione piazzata in area da Griselli: Caselunghe esce a vuoto e Russo sul secondo palo si divora il vantaggio sparando alto. La squadra di casa è veloce a ripartire ma il lancio lungo dalla retrovie, chiama in uscita direttamente Cianchi al limite, sul quale in scivolata entra in maniera non del tutto pulita Mundo.

Qualche minuto più tardi, la formazione rosso blu guadagna una punizione dai venticinque metri battuta da Isidori: Cianchi blocca senza problemi. Il Sangemini sembra aver messo da parte per primo la tensione e al 14’ Martellotti approfitta di un controllo approssimativo di Ajazi ai quaranta metri, per rubargli il pallone e per tentare il pallonetto da poco più avanti. La palla finisce di appena alta ma controllata da Cianchi.

Combina bene il Del Nera in uscita dalla propria metà campo, la circolazione di palla è preferita al lancio lungo degli avversari. Al 16’ le combinazioni del centrocampo del Del Nera, portano prima Lionetto a provare la conclusione dai venti metri, parata senza problemi da Caselunghe e poi al 19’ al lancio in profondità di Traditi per Lionetto, fermato in fuorigioco dall’assistente dell’arbitro. Il Sangemini invece trova un veloce capovolgimento di fronte grazie ad un tiro della propria difesa che favorisce l’inserimento di Mundo tra la difesa bianco celeste: la successiva conclusione finisce abbondantemente al lato.

Dall’altra parte ci prova ancora Lionetto a sfondare sul lato sinistro, ma trova Fabi sulla sua traiettoria che lo atterra irregolarmente prendendosi il primo giallo della giornata al 20’; sugli sviluppi del calcio di punizione, arriva il cartellino anche per Aramini, colpevole secondo il direttore di gara di aver tenuto i gomiti alti in fase di attacco.

Come al solito il Sangemini rimette lungo a favore di Mundo che cavalca la fascia destra per poi crossare sul secondo palo in favore di Martellotti: la traiettoria della palla mette in difficoltà la difesa del Del Nera e permette a Martellotti di colpire sicuro di testa a porta vuota. A salvare tutto è Aramini, il quale di testa respinge sulla linea un pallone destinato in rete.

Al 23’ in fase di impostazione, la difesa del Del Nera tenta di servire a centrocampo Lionetto, il quale viene spinto da Sgrigna per poi finire addosso ad un altro giocatore del Sangemini: il signor Bientinesi nell’occasione è poco attento, in quanto ferma il gioco e ammonisce gratuitamente Lionetto.

La difesa alta della formazione di Paviglianiti, guidata nell’occasione dal suo secondo Di Giovanni, soffre le aperture profonde degli avversari, costringendoli spesso a rincorrere tutti i palloni destinati alle punte di casa. Ciò però non modifica il modulo del Del Nera, il quale gioca sempre la palla anche in fase di rimessa per poi cercare combinazioni geometriche con il reparto più avanzato. Al 30’ il Sangemini usufruisce anche di una punizione dai trenta metri con la palla che Martellotti prova a deviare in rete al volo: Cianchi si supera e di piede chiude la saracinesca della propria porta.

Al 33’ il Del Nera imposta sulla sinistra con Lionetto, il quale supera in dribbling sul filo del fallo laterale Giovannini: il difensore del Sangemini risponde entrando in maniera scomposta direttamente sulle gambe del n. 10 del Del Nera. Il direttore di gara, vicinissimo all’azione, fischia il fallo a favore degli ospiti e alla richiesta del sanliberatese di un provvedimento nei confronti del giocatore del Sangemini, riceve lui stesso il secondo giallo della giornata. L’impulsiva decisione dell’arbitro, farà si che il Del Nera giochi il resto della partita in dieci.

Dopo cinque minuti, arriva l’ennesimo affondo dalla destra di Mundo, ma il cross al centro questa volta supera sia Cianchi che Martellotti, con la palla che viene recuperata e rimessa in gioco dalla linea difensiva del Del Nera, costretta a ridisegnarsi insieme al resto della squadra in seguito all’espulsione di Lionetto. Nonostante l’inferiorità numerica, la formazione bianco celeste trova lo spirito giusto per continuare la partita, anche se alcune decisioni del direttore di gara, che risparmia i cartellini a Finistauri per un’entrata a piedi uniti su Petrarca e a Mundo per una simulazione a centrocampo, lasciano gli uomini di Paviglianiti un po’ sorpresi.

Ciò non influisce comunque sul gioco della compagine sanliberatese, sempre molto dinamico e che allo scadere della prima frazione, permette a Boccoli di calciare a botta sicura il pallone servito di sponda da Traditi e crossato dalla destra da Russo. La sfera impatta violentemente la traversa, rimbalza a terra e torna tra le mani di Caselunghe. A fine partita, gli stessi giocatori del Sangemini, confesseranno che la palla aveva rimbalzato in rete.

Il Del Nera rientra in campo con un piglio differente, cosciente che giocare per tutto il secondo tempo con un uomo in meno sarà dura, ma anche consapevole delle proprie capacità e del fatto che in fin dei conti l’importante sarebbe stato arginare il gioco “palla lunga e pedalare” adoperato fin qui dalla formazione di mister Malagoli, sfiancando quindi gli avversari per poi colpirli con qualche verticalizzazione e inserimenti dal centrocampo.

Al 55’ Petrarca è costretto a lasciare il campo a Paris per un lieve infortunio, ma nel frattempo il possesso palla del Del Nera aveva costretto l’arbitro ad ammonire Giovannini, il quale appena iniziato il secondo tempo, si era fatto sfuggire Romagnoli pronto ad un’incursione sulla fascia. Lo stesso Giovannini al 57’ si ripete fallosamente su Boccoli, spostato sul lato sinistro del campo: l’espulsione del giocatore rosso blu, riporta le squadre in parità numerica. Dal calcio di punizione, Boccoli colpisce la barriera e Paris ribadisce sul fondo.

A soffrire di più il gioco con l’uomo in meno, è sicuramente la squadra di casa, la quale non riesce più ad uscire dal proprio centrocampo se non con i soliti lanci dalla difesa. Gli stessi però, il più delle volte vengono controllati senza problemi dalla linea difensiva ospite. Al 63’ l’ardimentoso Berruti rimedia il giallo per un fallo a centrocampo,  ma lo stesso va soltanto lodato per aver costruito assieme a Russo e Griselli una linea centrale impenetrabile agli avversari.

Quello che manca al Del Nera, rimane la zampata vincente: Boccoli viene fermato spesso in posizione di off-side, mentre le discese di Paris a sinistra e Traditi a destra, mancano spesso di compagni pronti a ribadire in area. Al 66’ Griselli riceve da calcio d’angolo, ma il tiro risulta alto; poco dopo Boccoli trova finalmente il varco giusto e si ritrova a tu per tu con Caselunghe. Il bomber prova il pallonetto ma l’estremo di casa trova la deviazione in angolo. Al 71’ è Russo a tentare un inserimento centrale, ma il n. 7 del Del Nera viene immediatamente stretto nella morsa di Ballesi e Grassi.

La via del gol sembra quindi lontana e per di più, il direttore di gara al 78’ grazia Sgrigna solo con il giallo per un intervento da dietro nei confronti Traditi ai trenta metri. Quello del Del Nera appare un assedio nella metà campo avversaria necessario a trovare quel gol che permetterebbe di non arrivare ai supplementari e di vincere la partita, approfittando anche di un Sangemini ritratto e senza idee.

A salvare il risultato ci pensa al 81’ Caselunghe, il quale si oppone in tuffo ad un colpo di testa di Griselli in piena area piccola: il sanliberatese aveva ben raccolto il cross dalla sinistra di Paris, ma la parata del portiere rosso blu è stata eccezionale.

Dopo l’ammonizione all’83’ di Traditi per aver fermato una ripartenza pericolosa del Sangemini, Antetrelli rileva dal campo Berruti, mentre la squadra di casa sostituisce Martellotti con Di Lecce. Al 90’ il Del Nera sfiora ancora il vantaggio con Aramini, il quale devia di testa una punizione dalla sinistra costringendo Caselunghe a compiere il secondo miracolo della giornata. Dopo la punizione dai trenta metri calciata da Paris e ribattuta dalla difesa, al 94’ il direttore di gara fischia la fine dei tempi regolamentari con il punteggio fermo sullo 0-0.

Giusto il tempo di sorteggiare il campo e si riparte con il primo tempo supplementare. Il calcio di inizio è del Del Nera, il quale prova subito a costruire sulla fascia destra con Traditi e Anetrelli. Proprio Traditi riesce a guadagnare il fondo e da una posizione abbastanza improbabile, quasi un calcio d’angolo corto, pensa al cross al centro. La palla invece assume una traiettoria maligna, la quale inganna Caselunghe e si infila sul secondo palo dopo aver colpito internamente il legno alla destra dell’estremo del Sangemini. Finalmente, il meritato vantaggio per il Del Nera.

Solo adesso il Sangemini raccoglie tutte le forze e torna a superare il centrocampo ospite con un cross dal fondo: in area si crea una mischia sul quale per due volte Mundo colpisce il pallone trovando però Cianchi in una condizione strepitosa, il quale scongiura il possibile pareggio. Nel corso del primo tempo supplementare, lasciano il campo per il Del Nera Romagnoli per Favorito e Rocchi per Auditano per il Sangemini. La formazione di Malagoli diventa così più offensiva, ma quella di Paviglianiti rimane compatta e attenta su tutti i tentativi di attacco degli avversari, arrivando tranquillamente alla fine del primo tempo supplementare.

La squadra di casa riprende fiato nei due minuti necessari per il cambio campo e parte in attacco nella seconda frazione dei supplementari, consapevole del fatto che un eventuale pareggio permetterebbe al Sangemini il passaggio del turno. Al 106’ il Sangemini riesce ancora una volta a far pervenire il pallone in area avversaria, dove in pochi secondi ci sono una serie di batti e ribatti tra attaccanti e difensori avversari che comunque danno il via ad un contropiede per il Del Nera. Il lancio in profondità per Traditi sembra micidiale, ma il giocatore sanliberatese acciacca il pallone permettendo alla difesa avversaria di risistemarsi.

Il Del Nera comunque non perde mai la concentrazione, soprattutto in fase difensiva. Proprio dalla difesa al 116’ parte un’altra verticalizzazione, stavolta per Boccoli spostato sulla destra: la difesa avversaria questa volta rimane indietro e Boccoli riesce a servire in orizzontale Traditi, il quale libera l’avvenuto Russo solo davanti a Caselunghe. Russo ha il tempo di fermare la palla e poi la freddezza di piazzare chirurgicamente il pallone nell’angolino alla sinistra dell’estremo del Sangemini portando la sua squadra sullo 0-2.

Negli ultimi minuti di gioco, il Del Nera si limita a controllare la situazione, attendendo il triplice fischio per far esplodere l’incontenibile gioia di poter ancora sperare in una promozione. Guardando avanti, il discorso appare non impossibile ma in ogni caso la partita odierna, rimane qualcosa di storico per la piccola società di San Liberato, la quale per la prima volta accede ad una fase finale per la promozione in prima categoria.

Da mercoledì si tornerà a lavorare per il quadrangolare che vedrà come partecipanti, oltre al Del Nera, il Ponte d’Assi, Bagnaia e Athletic Bastia. Nei tre scontri che avverranno in base al sorteggio in un girone all’italiana, è necessario arrivare primi o secondi. A quel punto il percorso sarebbe concluso e il Del Nera si troverebbe di fronte a qualcosa di straordinario.

Per vedere le formazioni e i dettagli della partita, clicca qui >>> DETTAGLI<<<

Per vedere la galleria fotografica della partita, clicca qui >>>GALLERIA<<<

template_dopopartita_sangemini_delnera_po.JPG

SOSTIENI
L'ASD DEL NERA 

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Informativa Estesa