Un pareggio che sta stretto: Del Nera – Guardege 0-0

Il Del Nera doma la capolista dimostrando il posto che occupa e mettendo in seria difficoltà il Guardege in svariate occasioni: agli uomini di Paviglianiti è mancato solo il gol, negato due volte dal portiere rosso blu Massini in giornata di miracoli. In classifica, il pareggio accontenta solo la compagine di Guardea, la quale mantiene invariato il distacco dal Del Nera, quest’ultimo provvisoriamente ancora al secondo posto, in attesa delle partite di domani del Sangemini e del Romeo Menti.

Dopo appena cinque minuti di gioco, in una gara sicuramente piena di tensioni iniziali, si registrano due azioni pericolose da entrambi i lati, la prima per il Guardege, con Bernardi bravo ad anticipare in uscita il n. 9 Marini e poco dopo con Lionetto per il Del Nera, la cui conclusione dal limite finisce al lato.

La squadra di casa però, dopo un quarto d’ora comincia ad alzare il baricentro e a mantenersi sempre alta, pressando già i primi portatori di palla e creando non poche difficoltà alla retroguardia ospite. Al 16’ Laurenti sfrutta bene la propria fascia e dalla linea di fondo mette indietro per Nevi, il cui tiro finisce di poco alto.

Il Guardege soffre il momento positivo dei padroni di casa e dalla propria metà campo, spesso riesce ad uscire esclusivamente con lanci diretti ai suoi giocatori più offensivi, trovando però la retroguardia del Del Nera sempre attenta. A dare una mano agli ospiti, con delle discutibili decisioni, ci si mette anche il fischietto folignate Raspati, il quale per la terza volta in questa stagione, si trova ad arbitrare il Guardege. Lo stesso arbitro, al minuto diciassette, assegna una semplice rimessa dal fondo per gli ospiti, nonostante un evidente intervento scomposto su Lionetto al limite laterale dell’area.

Al 19’ Laurenti prova l’affondo in corsa e dopo essersi accentrato, trova un destro debole dai venticinque metri. Sulla rimessa in gioco di Massini, il n. 11 Giusti riesce a far fuori Ajazi, per poi concludere anch’esso debolmente. Laurenti, ancora in recupero, ci riprova dalla stessa posizione appena due minuti più tardi, ma anche stavolta sbaglia la mira.

Il Del Nera continua a condurre la partita con trame di gioco che fanno rinunciare il Guardege al pressing, il quale preferisce aspettare gli attacchi dei sanliberatesi per poi provare ripartenze veloci. Al 25’ dalle retrovie, il giovane Romagnoli esce palla al piede trovando la sponda filtrante di Nevi per l’infilata di Laurenti: l’attaccante bianco azzurro cerca l’appoggio centrale per Lionetto, il quale perde il tempo giusto per la conclusione, arrivata solo dopo un tentativo di rinvio della difesa avversaria e finita abbondantemente al lato.

La squadra di mister Proietti, costretto alla tribuna, cerca di uscire dalla propria metà campo al 30’ grazie ad un contropiede condotto dal n. 10 Marini, il quale entra in area presentandosi a tu per tu con Bernardi: il portiere locale ipnotizza l’avversario che gli tira addosso permettendo la facile presa.

Al 32’ il Del Nera si esibisce in un’azione corale che porta ancora alla conclusione: il tiro di Griselli termina però di nuovo al lato. Il capovolgimento di fronte è immediato e ancora Marini è bravo a sgusciare tra i difensori di casa, ma poi sbaglia ad indirizzare il pallone verso un compagno, pescato in netta posizione di fuorigioco.

La squadra di casa riesce ancora a rendersi pericolosa al 37’ grazie di nuovo a Romagnoli, il quale ri-abbandona il proprio reparto, proponendo l’avanzata sulla fascia destra: il passaggio al centro per Nevi è preciso, ma il n. 10 del Del Nera viene disturbato al momento del tiro, con il pallone che si spegne sul fondo. Poco dopo, la formazione di casa arriva per l’ennesima volta nell’area avversaria, ma Laurenti manca l’aggancio sul passaggio di Nevi.

Al 39’ il n.11 Giusti, il quale poco prima si era scontrato fortuitamente e duramente con Ajazi, travolge Griselli a centrocampo: l’arbitro inverte inspiegabilmente il calcio di punizione e ammonisce Lionetto per proteste. Il calcio piazzato però, trova sempre la difesa del Del Nera impeccabile, la quale rimette subito in movimento il proprio centrocampo; dalla tre quarti, arriva un cross perfetto per la testa di Laurenti: il pallone sembra infilarsi alla sinistra di Massini, il quale compie un autentico miracolo con la mano di richiamo, deviando in angolo la palla.

La superiorità del centrocampo locale, porta il Del Nera alla conclusione verso la porta del Guardege anche ad un minuto dallo scadere con Lionetto, il quale al volo spara alto il cross perfetto di Russo proveniente dalla parte opposta del campo. Il Guardege conclude il primo tempo con una punizione concessa generosamente dai venticinque metri: il pallone calciato da Marini trova la respinta della barriera.

Il Del Nera torna in campo nella seconda frazione di gioco, con lo stesso piglio che aveva caratterizzato i primi quarantacinque minuti: mantiene corta la squadra e stringe gli avversari nella propria metà campo, i quali non hanno altre opportunità che il contropiede. Anche il signor Raspati, con la decisione di non intervenire sull’atterramento di Laurenti sulla lunetta a cinque minuti dalla ripresa, non fa rimpiangere la condotta arbitrale del primo tempo.

Mister Proietti al 55’, considerata l’evidente difficoltà di trovare spazi dei suoi attaccanti, sostituisce il duo offensivo Menichelli e Giusti con Pisctinciuc e Miliacca, ma il Del Nera cinque minuti più tardi, torna a mettere i brividi agli ospiti con un tiro a incrociare di Lionetto finito di un soffio fuori a Massini battuto; da sottolineare che il tiro è stato il concludersi di una ben congeniata discesa di Romagnoli, il passaggio a Laurenti in area e l’assist di prima intenzione di quest’ultimo a Lionetto.

L’intensità offensiva degli uomini di casa, comincia a calare dopo sessantacinque minuti di gioco, ma nonostante ciò il Guardege è ben addomesticato dal Del Nera, il quale al 66’ torna ad impegnare Massini con Tirafili, bravo a spizzare in area la punizione di Russo, battuta da pochi metri dal vertice sinistro dell’area.

Dopo l’inserimento di Anetrelli al posto di Ajazi, al 72’ arriva la prima conclusione del Guardege nel secondo tempo: a provarci con un tiro da fuori, è il n. 8 Campisi, il quale non azzecca nello specchio della porta. Un minuto più tardi però, Marini addomestica bene un cross pervenuto dal proprio centrocampo e si ritrova da solo davanti a Bernardi: il suo tiro ad incrociare finisce fuori.

Il Del Nera pareggia subito i conti e la caparbietà del centrocampo casalingo, permette a Russo di recuperare un bel pallone da servire con un filtrante perfetto a Laurenti, il quale nel frattempo si era incuneato in area: la conclusione è precisa per l’angolino alla destra di Massini, il quale allungandosi all’estremo, riesce ad evitare il vantaggio della compagine di casa.

A dieci minuti dalla fine, lascia il campo un esausto Romagnoli, sostituito da Berruti, mentre all’85’, mister Proietti completa i cambi del reparto offensivo, chiamando in causa Capponi per Marini, in quanto forse, i nuovi entrati nel secondo tempo, soprattutto Pistinciuc, hanno si dato da fare alla linea difensiva del Del Nera, ma non sono mai stati troppo pericolosi. Solo all’87’, dopo l’ennesima palla in area calciata fuori questa volta da Lionetto, il n. 18 del Guardege sfrutta un’indecisione del centrocampo del Del Nera per arrivare da solo davanti a Bernardi: l’imprecisione degli attaccanti, colpisce anche il guardeese, il quale sciupa fuori. A ridosso del novantesimo, il Del Nera arriva ancora nell’area avversaria e questa volta è Griselli a non trovare l’impatto con il pallone per quello che poteva essere un rigore in movimento.

Dopo tre minuti di recupero, il direttore di gara mette fine ad una partita rimasta a reti inviolate soprattutto per l’attenzione dei reparti difensivi di entrambe le formazioni. Possiamo affermare però con assoluta certezza che se la partita si fosse decisa ai punti, il Del Nera avrebbe vinto a mani basse, considerando i ben tredici tiri in porta dei sanliberatesi più tre limpide occasioni da gol, contro le sei conclusioni del Guardege e le loro tre chiare occasioni da gol, le quali però hanno impegnato significativamente Bernardi solo una volta a differenza dei miracoli di Massini. Inoltre, anche il conteggio degli angoli da ragione ai bianco azzurri, i quali ne hanno battuti sei contro i tre degli avversari.

Tutto ciò a riassumere comunque che il Guardege è si una squadra di livello, ma per quello che il campo oggi ha ampiamente dimostrato, il Del Nera è sicuramente allo stesso passo. La continuità di tutti i componenti sanliberatesi, che tante volte è mancata nelle precedenti partite, oggi ci tiene ad otto punti di distanza dalla squadra di Guardea, ma all’appello ne mancano ancora sedici. Noi ci mettiamo il cuore e la voglia di giocare a calcio, per questo ci crediamo ancora.

Questi i risultati degli altri anticipi odierni:

Castello - Strettura '87 0-1
Arbitro:Bientinesi di Terni
Marcatore: 25'st Puscasu

Stroncone - Otricoli 5-0
ARBITRO: Mechelli di Terni
MARCATORI: 45’pt, 7’st, 42’st Mogavero, 26’st Iovinella, 29’st Schiaroli

Per vedere le formazioni e i dettagli della partita, clicca qui: >>>DETTAGLI<<<

template_dopopartita_delnera_guardege.JPG

 

i

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Informativa Estesa