La bellezza del gruppo

Più che mai, rispetto agli anni passati, il Del Nera non è solo formato solo da una trentina di persone che giocano a pallone la domenica, che pensano a se stessi in campo e che finita la partita, lasciano il pensiero della squadra per ritrovarlo agli allenamenti. Senza dubbio non è facile tenere unite tante teste, tutti hanno il proprio carattere, ma è bello vedere che partita dopo partita, si sta creando un gruppo che, oltre ad amare il calcio, ci mette tutto quello che ha, sostiene i compagni, non reagisce alle provocazioni – guarda la partita con il Sangemini – e soprattutto il tutto viene ricambiato in maniera reciproca da giocatori, tecnici e dirigenti.

Tutto questo è riassunto in due gesti: l’imbocca al lupo di pronta guarigione inviato dallo spogliatoio dopo l’ultima giornata e la risposta di chi con le stampelle, è venuto a sostenere la propria squadra in trasferta. La foto in fondo all’articolo ne è la prova: squadra, gruppo, amicizia, stima e chi più ne ha più ne metta. A noi piace guardare l’immagine e sorridere per il bel gesto.

template_articolo_gruppo.jpg